giovedì 31 marzo 2011

IL CONTADINO E LA SERPE

Un vecchio contadino durante la stagione dell'inverno, avendo trovato una serpe intirizzita dal freddo e avendone avuto compassione, la prese e se la mise in seno. Quella poi, riscaldandosi e riprendendo la propria natura, ferì il benefattore e lo uccise. Allora lui morendo disse: "Ho quello che mi merito, poichè ho avuto compassione di quella malvagia".- ESOPO _____________________________________________________________________ Dedico questa favola a tutti coloro i quali si sono illusi di potere modificare la natura ed il carattere di un malvagio. La quale favola corrisponde all'antico e saggio detto locale: "CU DI SCECCU NI FA MULU, U PRIMU CAUCI E' U SO". Che tradotto in italiano significa: "CHI TRASFORMA UN ASINO IN MULO, RICEVE IL PRIMO CALCIO".- Antonio Amodeo

33 commenti:

  1. Signor Amodeo mi scusi ma U SCECCU CU e'MICHELE PINO PI CASU e u primo cauci to culu CU pigghiò a so madrina pi casu.

    RispondiElimina
  2. Perchè avevi dubbi?. Il MALVAGGIO è unico e solo.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. Diu sulu u sapi chiddu chi sta cumminannu. Amara pi nui. Poveru Liveri.

    RispondiElimina
  5. Cè pilu pi tutti? Noooooooooooooooo!!!!!!!!
    Cè PURGA PI TUTTI!!!!!!!!
    Ricordatevi: NON TOCCATE MAI LA CODA ALLA VIPERA. SI GIRA E VI MORDE.
    SE POTETE MIRATE ALLA TESTA, SOLO COSI' POTETE UCCIDERLA. SE NON RIUSCITE A COLPIRLA IN TESTA FATEVI I CAZZI VOSTRI PERCHE' PAGHEREMO TUTTI.

    RispondiElimina
  6. Che dovremo pagare più di quello che stiamo pagando?.

    RispondiElimina
  7. s amodeo mi piace leggere le storie che racconta e sono convinto che in alcune di esse (lei)trae spunto su fatti e avvenimenti,mi creda la storiella del contadino e della serpe le calza a pennello come un vestito di alta sartoria .

    RispondiElimina
  8. Allora il Signor Amodeo disse: "Ho quello che mi merito, poichè ho avuto compassione di quel malvagio e l'ho votato".- LUVIROTU

    RispondiElimina
  9. Il sindaco amoreggia a Falcone

    RispondiElimina
  10. di chi sono i cani che si trovano al centro diurno?

    RispondiElimina
  11. Quanta cultura che trasuda questo blog mamma mia!
    Pensieri, Monologhi, filosofia, e grandi ideali, continuando così il paese di Oliveri rischia di avere il nobel al pensiero.
    Il sindaco di quà il sindaco di là, l'amministrazione su i consiglieri giù, avvocati imprenditori e tecnici di ogni genere.
    Con tutta questa voglia di essere o non essere ( o meglio di esserci o non esserci) mi chiedo e mi richiedo nell'arcana mia mente:
    Del perchè questi alti esponenti del pensiero illuminista mantengono e continuano ha mantenere il così tanto temuto pastore dal bastone a "tre punte" che pascola e ciba le sue pecore NERE ( senza offesa per le pecore)in questo bel giardino verde oliveroto.
    Non sarebbe più logico sfruttare preziose energie intellettuali per vincere ed esiliare "stò mandriano" e qualche pecora dall'animo profano.
    Spero solo che non ci sia l'ombra del lupo......

    RispondiElimina
  12. Il lupo sei tu, parassita e buffone.

    RispondiElimina
  13. I TECNICI SONO SEMPRE DI UN SOLO GENERE R.R.R.R.con qualche DON FA MALE che pensa di fare il LUPO.Invece non è altro che un miserabile, confidenziale dalla lingua sciolta,e dalla mente contorta dove in ogni caso gli piace esserci sempre. LUI e il PICCOLO R....à formano una miscela esplosiva.

    RispondiElimina
  14. Avete sentito anche voi che il sindaco si vuole dimettere?. Che cosa è successo in queste ultime ore?. Mi è arrivata all'orecchio una notizia esplosiva.

    RispondiElimina
  15. Sogna Catarina!!!! DUMANI MA CUNTI!!

    RispondiElimina
  16. Cu buscò u cauci? In ordine di tempo,
    U sig. Amodeo
    U prisidenti du cunsiglio
    U vici prisidenti
    U cunsiglieri Salmeri
    U cunsiglieri Lembo u iattu
    U dutturi Di Benedetto
    U sig Angelino Sidoti u funnaru
    U sig. Micheli Lembo allenaturi
    Tutti i giucaturi e sportivi di Oliveri

    TUTTI CHISTI BUSCARU UN CAUCI NTE MUSSA

    A MADRINA BUSCO' UN BELLU CAUCI D'ARRETI, NTO............ POVERINA!!! MI FA PENA.

    RispondiElimina
  17. Sogna Catarina!!!! TA CUNTU AVOI!! ASPETTA E VEDRAI.....

    RispondiElimina
  18. michelinu hai le ore contate. Ricorda il gesto di MOURINHO:Inter-Sampdoria, l'anno scorso.

    RispondiElimina
  19. Cara commentatrice INCONFONDIBILE delle ore 13:32, la tua mente non è arcana.
    La tua mente è piena di SEGATURA IMPASTATA CON LA PIPI' DELL'ASINO PIU' ASINO CHE POSSA ESISTERE IN QUESTO MONDO.

    RispondiElimina
  20. Pensa alla tua testa senza cervello invece anonimo delle 16:59. Quella ha detto la pura verità.

    RispondiElimina
  21. C'è un paese elettrizzato per la notizia.

    RispondiElimina
  22. STUPIDONI ATTENTI AL PESCE D'APRILE!
    Oggi è il primo aprile. Cè u pisci.

    RispondiElimina
  23. Ma che cosa è successo di così eclatante?.

    RispondiElimina
  24. Ma quale pisci e pisci informati bene. Lo saprai fra poco.....

    RispondiElimina
  25. Ma che macellu. Chistu eni un paisi di pacci.

    RispondiElimina
  26. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  27. Siamo in molti ad essere d'accordo con quello che ha detto l'anonimo delle 13:32, dobbiamo veramente concentrare le nostre forze e mandare a casa quel BUFFONE che ci rappresenta......

    RispondiElimina
  28. si dimette e va tutto il comando della nave alla vice ???

    RispondiElimina
  29. MA quale comando della nave la vice non può comandare neanche un canotto, non è all'altezza di suo nonno non ha le sue caratteristiche.

    RispondiElimina
  30. Al geniale (si fa per dire) commentatore delle 13:32: si perchè di un personaggio assai geniale si tratta. Il suo narciso ed insicuro sfottò indirizzato a non ben identificati (faccia nomi!!!) personaggi del paese nasconde un'irreversibile incapacità di fare a pace con il buon senso. Lei parla di illuminati scienziati della politica che ambiscono a cosa? Ambiscono a diventare Sindaco a qualsiasi costo e con qualsiasi mezzo? Ambiscono a cariche di assessori o di presedenti del consiglio di modo da percepire l'indennità di carica perchè altrimenti non avrebbero di che campare? Ambiscono ad avere incarichi dalla pubblica amministrazione per ingigantire patrimoni già spudoratamente alti grazie alla pubblica (o familiare?) amministrazione? Ambiscono alla carica di capo rais? Ambiscono a favorire amici e parenti, che ne so, terreni da lottizzare, concessioni edilizie da abbuonare, discariche da progettare? Questa è la politica di ieri ed, ahinoi, di oggi: se ne faccia una ragione. Le consiglio di fare molta attenzione a quanto scrive. No perchè risulta difficile accettare prediche da chi da lupo e insieme ai lupi è talmente abituato a viverci che oramai, in modo del tutto spudorato, li confonde per pastori. In più, nessuno è interessato ad avere il nobel al pensiero, nessuno ritiene di avere ragione a priori: si tenta di analizzare fatti. Provi a confutarli, se ha argomenti validi e ragionevoli. Invece di fare sforzi sovraumani per alla fine scrivere emerite stronzate, provi a pensare al suo presente, al suo passato ed al futuro dei suoi concittadini. Le garantiremo il nostro sostegno per farle avere quantomeno una candidatura al nobel per "coloro che c'hanno provato ma non ci sono riusciti".
    Si sforzi. Un lettore.

    RispondiElimina
  31. Egregio commentatore delle ore 22:53
    Quello che lei mi rimprovera lo accetto parzialmente, lei denuncia il fatto che il nostro paese è afflitto da una dinamica clientelare sempre più attiva, che inquina la mente di chi opera in quel palazzo (anche se di palazzi ce ne sono due), mi trova perfettamente d'accordo, ma, mi sembra anche di percepire che lei mi stà inserendo in quel contesto IMPOPOLARE e AFFARISTA, senza nessuna prova o certezza della mia persona.
    Le chiedo gentilmente di rivedere la riflessione che mi sono permesso di esporre giorno 31-3-11, ma le chiedo soprattutto di liberare la mente e non dare giudizi affrettati sulla mia figura ne (col senno del forse) attribuirmi colori politi che non mi appartengono, solo sulla base di una più che placata osservazione della situazione politica attuale, e di chi magari in nome di grandi ideali combatte questa giusta battaglia con le spade di gomma.

    Inoltre mi permetto di commentare un suo passaggio veramente triste e sconcertante:
    lei così scrive:.... "Questa è la politica di ieri ed,ahi noi,di oggi, se ne faccia una ragione".....
    Alla luce di quanto scrive la invito a chiedersi:
    Immagini che i suoi figli o nipoti ad esempio, si trovino impediti del loro essere , da queste situazioni e da questi personaggi . Lei se ne farebbe una ragione?
    Spero solo che si renda conto della gravità di quello che lei dice?
    Sono sicuro che lei persona placata e ragionevole quale è ,capisca il senso del mio discorso e soprattutto comprenda VERAMENTE che condividiamo gli stessi obbiettivi ("OLIVERI") e che esso non sia rappresentato da un prepotente "fenomeno da baraccone" che non ci rispecchia affatto.
    Concludendo le confido, che sarei veramente onorato ha partecipare a quel concorso: "coloro che c'hanno provato ma non ci sono riusciti" anche sapendo che speranze di vincere ne avrei veramente poche, dato il fatto che mi troverei a concorrere con personaggi molto più illustri di me e che hanno fatto la storia.

    RispondiElimina
  32. Le dimissioni del sindaco non sono un pesce d'aprile, sono certezze, passa il timone alla sidoti.a breve comunicato stampa per ufficializzare il tutto.

    RispondiElimina
  33. Il Sindaco può passare alla Sidoti tutto: i suoi beni, i suoi crediti, i suoi debiti, la sua pulita e veloce lingua, le sue ruspe, il suo cavatappi, la sua potente virrina ecc.ecc.-
    L'UNICA COSA CHE NON PUO' LASCIARE E' IL TIMONE PERCHE' NON E' SUO. APPARTIENE AI CITTADINI DI OLIVERI.

    RispondiElimina