mercoledì 2 marzo 2011

LA MADONNINA

E' il titolo dell'articolo pubblicato a pag. 8 del giornalino "Insieme" n. 5/79.
Ritengo utile riportarlo per richiamare alla nostra memoria un avvenimento che ha segnato la vita di molti di noi ancora viventi e che può insegnare qualcosa a chi non era ancora nato.
I "ragazzi" del giornalino hanno raccontato quell'evento così:

"Sono passati quasi 19 mesi da quando il pauroso terremoto ha colpito la zona del messinese e, in particolare, il nostro paese.
Allora, in uno dei tanti falò, che si sono accesi lungo le vie per riscaldarsi nelle notti passate all'addiaccio, è stata rinvenuta dal piccolo Tindaro Gullo una immagine della Madonna del Tindari, in peltro, non contaminata dal fuoco.
E' stato allora che è nata l'idea di volere costruire nella Piazza Pirandello, dove è stata rinvenuta l'immagine, in ricordo dello scampato pericolo, una icone con la statua della Bruna Madonna venerata sul promontorio soprastante Oliveri.
L'iniziativa promossa dal nostro concittadino Gaetano Gullo, padre del piccolo Tindaro, è stata largamente accolta in particolar modo dagli abitanti di quel quartiere e, dopo avere superato i vari ostacoli burocratici, nei primi di novembre sono stati portati a termine i lavori di costruzione della piccola cappella progettata dai Proff. Biondo e Sidoti.
Il pomeriggio dell'11 novembre con una semplice suggestiva cerimonia, alla presenza di numerosissimi fedeli, il Parroco Don Luigi Lo Presti ha solennemente benedetto la statua che subito dopo è stata intronizzata.
Poco dopo il Sig. Gaetano Gullo ha relazionato ai presenti circa l'opera realizzata.
E' seguita la S. Messa preceduta dalla recita meditata del S. Rosario.
Durante l'omelia, il nostro Rev.mo Don Luigi Lo Presti ha, fra l'altro, detto che la nuova cappella deve essere un segno forte della nostra devozione alla Madonna del Tindari e un richiamo alla Sua potente intercessione , nei nostri confronti, per lo scampato pericolo del terremoto del sedici aprile 1978.-

LE OFFERTE RACCOLTE AMMONTANO A LIRE 667.000.
Sono state offerte da Ditte locali: 10 lampade, reattori per neon, metri 15 di filo elettrico ed il ferro occorrente per la struttura in cemento armato.

LA SPESE DOCUMENTATE AMMOTANO A LIRE 635.000.

RIMASTI A DISPOSIZIONE PER EVENTUALI ABBELLIMENTI LIRE 47.000.-
____________________________________

Da allora, ogni anno, la messa vespertina del 7 settembre viene celebrata presso la piccola cappella costruita in Piazza Pirandello.
Molti fedeli, in quell'occasione, anzicchè salire a Tindari, preferiscono radunarsi in quella piazza per recitare il Rosario ed ascoltare la S. Messa, in segno di devozione e ringraziamento alla Bruna Madonna.-
Antonio Amodeo

10 commenti:

  1. Ad Oliveri, da un paio di giorni, si vive uno strano stato di rassegnazione.

    RispondiElimina
  2. cioèèèèèèèèèèèèèè????????????????????????????????????????

    RispondiElimina
  3. Un sensitivo/a?

    RispondiElimina
  4. LA PAURA FA 90! IL 19 APRILE INCOMBE! NESSUNO SA COSA SUCCEDERA'! NESSUNO VUOLE FARE PREVISIONI E CALCOLI! TUTTI TREMANO! TUTTI TACCIONO! TUTTI TRAMANO IN GRAN SEGRETO! ALLA FINE TUTTO SI RISOLVERA' IN UNA GROSSA BOLLA DI SAPONE. MA IN GIRO C'E' UNA GRAN PUZZA!
    SI DICE CHE C'E' L'EPIDEMIA INFLUENZALE ACCOMPAGNATA DA MOLTA ........ DIARREA!
    SI E' INCREMENTATA LA VENDITA DI MUTANDE PER UOMINI E DONNE ! ANCHE DI PANNOLONI! LA FARMACIA FA AFFARI A GONFIE VELE!
    AMMUCCAMU, MAURIZIO P.!!!!!!

    RispondiElimina
  5. Maurizio furbastro tace. non si vuole compromettere. Deve ricostruire i suoi piani.
    Pausa di riflessione.

    RispondiElimina
  6. uhmmmm,in giunta ci sarà un colpo di scena!

    RispondiElimina
  7. apposta c'è puzza in giunta c'è una strana aria di malumori...
    Sintomi di malessere del nostro sindaco, che non si sente forte e vuole raffozzarsi e questa cosa non piace ai componenti dell'esecutivo. La parola d'ordine è : allearsi con qualcuno.

    RispondiElimina
  8. Si pero' maurizio che seguito ha ????
    meglio i Chiofalo, la si che c'e sostanza!!!!

    RispondiElimina
  9. Si, la sostanza c'è. Hanno anche i canali di vetro molto fragili. Ne hanno pure assai. E sono fragilissimi. Si possono rompere con un semplice ditino. Col mignolino. Loro lo sanno bene, sono furbi e lavorano di tattica, hanno bravi protettori e consigliori, non mancano i compromessi fra N. e R. E' chiaro?. Pirla.

    RispondiElimina
  10. QUANTI AFFARI HANNO FATTO INSIEME R. & N.! QUATE PRATICHE COPRONO E SI SCAMBIANO??? SONO COME I LADRI DI PISA!!!!! VISTO CHE E' STATA PROGRAMATA. PER IL GIORNO DI CARNEVALE, LA DISINFESTAZIONE DEI LOCALI COMUNALI SI RACCOMANDA A SUA POCHEZZA IL SINDICU DI FAR DISINFESTARE BENE I LOCALI ADIBITI AD UFFICIO TECNICO IVI COMPRESI I RISPETTABILISSIMI FUNZIONARI.

    RispondiElimina