venerdì 25 marzo 2011

LA NUOVA BUROCRAZIA, LUMACA CHE DIVENTA LEPRE

Alle ore 11,32 odierne, l'Ufficio Stampa Presidenza della Regione Siciliana ha pubblicato il seguente comunicato:

PALERMO, 25 marzo 2011 (SICILIAE) - La lumaca è diventata lepre.
Forse Fedro, lo scrittore romano che amava rendere protagonisti delle sue celebri favole gli animali, avrebbe usato proprio questa metafora per raccontare la svolta epocale della burocrazia della pubblica amministrazione.
Una svolta arrivata con l'approvazione, da parte del parlamento siciliano, del disegno di legge sulla semplificazione amministrativa fortemente voluto dal governo di palazzo d'Orleans.
Procedimenti più veloci e massima trasparenza dell'iter delle pratiche, i capisaldi di una riforma che promette di innalzare anche un robusto argine alle infiltrazioni mafiose e ai casi di corruzione.-
_________________________________

Non è la prima volta che il parlamento siciliano approva, in tempi rapidi, leggi importanti.
Volendo usare le metafore fedriane, potremmo affermare che molte leggi importanti, nella fase di approvazione, corrono come lepri. Nella fase di applicazione, magicamente diventano conigli.
Ossia, s'infilano in profondissime "TANE" e per poterle "STANARE" occorrono magici "FURETTI". Chi sono i FURETTI?. Chiedetelo ai cacciatori!.
Credo che possono appartenere a varie categorie: politici, burocrati, affaristi ed altro.
Possiamo solo sperare nella velocizzazione delle pratiche. Ma una riforma che promette di innalzare anche un "robusto argine alle infiltrazioni mafiose ed ai casi di corruzione", promette POCO o NIENTE. Anche perchè l'infiltrazione mafiosa è quella tal cosa che: "tutti sanno che ci sia. Dove sia nessun lo sa". Tuttavia, sperare non costa troppo!.-
Antonio Amodeo

Nessun commento:

Posta un commento