martedì 8 marzo 2011

LETTERA DEL 04.12.2009 PROT. N. 10220

Dedicata all'anonimo commentatore del 06.03.11, ore 20.53, pubblico la seguente lettera inviata al Sindaco di Oliveri pregandolo di volerla notificare agli Assessori e Consiglieri comunali:

SIG. SINDACO DI OLIVERI

Per rispetto del Popolo sovrano che lo ha eletto, continuerò a chiamarlo Sindaco anche se minoritario in quanto non rappresenta il 51% degli elettori.
Una assurda legge elettorale - in un assurdo paese come Oliveri - consente che venga eletto direttamente dal popolo un Sindaco che - in teoria - potrebbe riportare un 21% dei suffragi.
Mentre, per essere a pieno titolo Sindaco di tutti, dovrebbe riportare almeno il 51% !.
Pertanto, anche se il Popolo sovrano - per assurda ipotesi - eleggesse un asino "imbardato" da Sindaco, per la legge elettorale, sempre Sindaco è. Come tale meritevole di ogni rispetto.
Contrariamente, verrebbe offeso il popolo che lo ha eletto.
Però al Sindaco - maggioritario o no - nessuna legge e nessun Popolo può conferire il crisma della "INFALLIBILITA' ".
Quindi, occorrendo, può essere corretto, richiamato e criticato nell'ambito di una civile dialettica e documentata verità.
Ed è questo il motivo per cui Le indirizzo questa lettera, costretto dalle sue esternazioni in tema di Ferrovie.
Sig. Sindaco, io mi sento offeso come ex Sindaco e mortificato come ex ferroviere dalle sue infondate e gratuite affermazioni relative al nuvo tracciato ferroviario a doppio binario.
Lei continua a ripetere, come un disco inceppato o - se preferisce - come un pappagallo che "se fosse stato Lei Sindaco quando venne costruito quel tracciato, avrebbe fatto costruire una nuova stazione nella zona di valle olivara".
Io, in nome e per conto di tutti gli Oliveresi che conoscono la storia, ringrazio l'Onnipotente Dio che ci ha esentato dalla sciagura di averlo avuto allora Sindaco e Lo supplico - per il bene di questo Popolo - perchè voglia illuminare Lei come ritiene più giusto.
Altrimenti, ci conceda il miracolo che non venga mai più rieletto.
Mi sconforta la sua immensa sconoscenza delle più elementari gerarchie statali e regionali avendo appreso dalla sua viva voce che Lei si è rivolto al Ministro dei Trasporti per chiedere la fermata dei treni sul doppio binario.
Mi limito a rilevare l'anomalia tutta sua, riservandomi di approfondire l'argomento in un futuro pubblico dibattito.
Relativamente ai provvedimenti adottati dagli Amministratori del tempo - così come le ho già detto in presenza dei suoi Assessori - Le riconfermo che Lei sconosce totalmente la storia amministrativa di quegli anni. E ciò, mi creda, non è affatto normale.
Lei, Sig. Sindaco, con le sue farneticazioni ha offeso tre Sindaci (Sidoti - nonno del suo vice - Iarrera - padre di una sua Assessora - e Amodeo) ed i relativi Consigli comunali impegnati per oltre dieci anni a discutere e ridiscutere con la Ferrovia e con gli altri Comuni interessati (Patti, Falcone, Furnari e Terme) nel vano tentativo di conciliare i diversi ed opposti interessi.
In qualche riunione fu presente la sua gentile Madrina.
Offendendo i predetti Amministratori Lei offende anche il suo Presidente del Consiglio - Dott. Franco Pino - e tutti quei Consiglieri o loro eredi, che oggi sostengono Lei e che allora erano anche componenti di quei Consigli comunali.
Non crede, Sig. Sindaco, che costoro oggi si dovrebbero un tantino vergognare? O è preferibile che fingano di inca.....gnarsi?
Lei offende pure l'ex Presidente della Pro Loco - Dott. Salvatore Persano - l'ex Assessore Mariano Maiorana (entrambi ferrovieri), il Geom. Filippo Licandro i quali, assieme al Sindaco Giovanni Iarrera (padre della sua valente Assessora), hanno dovuto sostenere una EROICA lotta per ottenere dalla Ferrovia lo spostamento di quell'OBBROBRIOSO tracciato.
Tracciato che avrebbe DEFINITIVAMENTE DETURPATO il volto della nostra BELLA Oliveri.
Quella Oliveri che Lei - A CHIACCHIERE - tiene nel cuore.
Ma in quale cuore, Sig. Sindaco ? Forse nel cuore del profondo buio che offusca la sua mente! Quel tracciato, fra l'altro, avrebbe occupato il terreno sul quale la sua Madrina ha costruito un bel complesso residenziale.
Non so se tutto ciò, per Lei, costituisce un merito o un demerito.
So, sicuramente che in quel tempo il Sindaco Iarrera ed i suoi collaboratori vennero giudicati BRAVI. Ovviamente non quei bravi col "CIUFFO" descritti da Alessandro Manzoni nei Promessi Sposi.
So bene Sindaco che questa mia precisazione non muterà alcunchè.
Lei continuerà imperterrito ad obbedire al suo geniale cervello.
La coesa maggioranza continuerà a non perdere alcuna occasione per festeggiare e brindare per i successi conseguiti.
La minoranza continuerà a nicchiare. Il popolo sovrano continuerà a sopportare la sua immensa bravura. Tale che, in così breve tempo, dopo appena cinque mesi di SUPERLATIVA amministrazione, è riuscito a farsi volere bene da tutti i sudditi elettori.
Ma, forse, tutti, per consolarci, pensiamo la stessa cosa: "meglio Michele Pino che gli altri competitori". E tutti, felici e contenti, TIRIAMO A CAMPARE ........ MALE !.

Motivo per cui Lei, alimentato da tutta la benevolenza che lo circonda, continua ogni giorno di più ad AUTOGONFIARSI.
Non capisce, però, che il pallone troppo gonfio può inaspettatamente scoppiare.
E neppure considera che per sgonfiare un pallone non è necessario l'impiego di una delle sue potenti ruspe.
Sig. Sindaco, per sgonfiare un pallone troppo gonfiato - come Lei - è sufficiente una minuscola, insignificante punta di un comunissimo spillo !.
Ed allora, se le sarà possibile, tenti di autosgonfiarsi un pochino.
Provi ad ammantare il suo ferreo capo con un pochino di umiltà.
Provi a chiedere qualche informazione ai veterani. Provi a consultare sua Madrina, il benzinaio Giovanni Iarrera e tutti gli altri ex Amministratori che Lei riterrà utili per trovare un giusto equilibrio.
Provi anche a chiedere umilmente al Capo dell'Ufficio Tecnico di rispolverare e consultare quel CARPETTONE contenente le numerose "cartazze" riguardanti il nuovo tracciato ferroviario.
Con altrettanta umiltà, chieda alla disponibilissima Dott.ssa Maria Niosi tutte le delibere consiliari relative al parere espresso per le varie soluzioni di tracciato sottoposte al parere obbligatorio e vincolante dei Comuni interessati.
Non si aspetti validi suggerimenti dai suoi pur bravi giovani Assessori e Consiglieri comunali su argomenti che - come Lei - non conoscono. Essi hanno il pudore di tacere. Lei, invece, schiacciato dal peso della loro cultura, SPROLOQUIA.
Provi invece a leggere, come Lei sa leggere, quelle "cartazze" che le ho indicato.
Niente di complicato. Sono scritte in lingua italiana. Lei l'italiano lo conosce bene.
Lei da bambino faceva il caffè arrampicato sulla cassetta della birra. Come potrebbe non saper leggere l'italiano ?!.
Dopo avere attentamente lette le cartazze e dopo averle ben digerite, SCOPRIRA', FINALMENTE, QUANTE MINCH... - scusi volevo dire - GROSSE CAVOLATE HA DETTO OGNI GIORNO SULL'ARGOMENTO FERROVIA.
Sig. Sindaco, mi creda, in mancanza di una valida alternativa, siamo rassegnati a sopporare la sua insuperabile arroganza fino alla scadenza naturale del suo mandato.
Ma, per carità, ci alleggerisca la sofferenza ascoltando, se può, qualche disinteressato suggerimento offerto da chiunque gratuitamente e disinteressatamente a beneficio di TUTTI I CITTADINI DI OLIVERI. ANCHE DI QUELLI CHE NON CONDIVIDONO IL SUO MODO DI AMMINISTRARE.
Ringraziandola per le improperie rivoltemi che, dette da Lei, mi onorano, porgo distinti saluti.-
Oliveri, 04 DIC. 09
Antonio Amodeo

26 commenti:

  1. Noi, scriviamo, per cercare di realizzare qualcosa di positivo,però è tutto inutile perchè gli amministrazione fa come vuole.
    Ad Oliveri,oggi si sfila per il carnevale e in vico capraio è ancora natale!

    RispondiElimina
  2. "Oliveri nel cuore" Mah!

    RispondiElimina
  3. Si è vero Una vergogna..nel Vico capraio e natale..si preoccupano di tagiere alberi( subito) è certo vi sono circa 10.000,00 in palio, mentre nel Vico capraio per togliere gli addotti c'è sta M....ia!!!...in Palio.
    e poi il Signor Amodeo nella sua lettera dice Cose saggie che corrispondono Esattamnete alla realta di Oggi....Si sentono GONFIE come dei palloni.....( ma attenti allo spillo), questa è IGNORANZA ed è pericoloso...anzi pericolosissimo.
    Figuratevi che ad Oliveri vi sono DUE pasticcerie!!! ( Sidoti e Buttò) sapete cosa ha fatto l'amministrazione Pino? con i suoi Bravi Ballerini e canterini Assessori? Le CHIACCHIERE al Ballo della Tonnara li hanno fatti fare a ?!!...."DONNA ROSA" ...ristorante.
    Capiamo che per 1 euro quelli....però in queste piccolezze si vede con quali personaggi abbiamo a che fare!!! Siano veramente arrivati...siamo coscenti che è fallito PURE CARNEVALE!!!1 NON VI è PIù LO stimolo siamo sdegnati..di come si amministra OLIVERI...
    DIVERTITEVI.... Oliveroti...e vi dò un mio piccolo consiglio...fate ragionare questi ..come dire..ragazzini..con i suoi fedeli (POCHI) i....ti sostenitori di riprtare Oliveri ad una pace sociale..e soprattutto di non cercare di ACCAPARRASI OLIVERI... con delle falsità
    Garzie

    RispondiElimina
  4. e poi,tra la sfilata dei carri ci sono romeo e giulietta, aimè, cu nu duvia diri !

    RispondiElimina
  5. e'assurdo...ma quello che mi stupisce è il suo entourage che continua a stargli dietro nonostante lui li tratti da ignoranti e insulti l 'operato dei loro familiari che un tempo erano stati amministratori!!

    RispondiElimina
  6. Probabilmente è vero, noi scriviamo, ci confrontiamo come anonimi in questo blog, le nostre saranno << parole al vento >> perchè, l'esecutivo lavora per la sua strada.
    Forse, lavora bene e noi non ce ne rendiamo conto ; forse sbaglia e non se ne rende conto.
    Ad oggi, abbiamo visto quanto è stato fatto,sedie nuove, iniziative, feste , poi, è stato fatto un regolamento per il baby consiglio e il baby sindaco, motivandone la decisione, << avvicinare i giovani alla vita politica del paese >>, è stata fatta una vera competizione elettorale all'interno della scuola, i bambini erano entusiasti, sinceri, spontanei, seri, giosi..ed oggi, dello spirito di questi bambini, ragazzi,non resta più niente, forse nel loro cuore un pò di amarezza, perchè a distanza di mesi, non è stato fatto il passo successivo , non si sa, per mancanza di chi o per altro, pero' i bambini non vanno delusi, questa è una certezza! a giugno la scuola finirà, anche restando in carica 1 anno, molti di loro, saranno alle scuole superioriori..
    Questo è il nostro Paese oggi, alla ricerca di serenità,decenza, rispetto, lealtà.

    RispondiElimina
  7. LE PRIORITA' SONO ALTRE, NO LE PICCOLE COSE QUOTIDIANE

    RispondiElimina
  8. Che cosa volete di più?. Ieri lo avete visto tutti. Alle sfilate di carnevale il sindaco "buffone" era vistito da dracula. A questo è la mglior cosa che gli riesce: la figura del"PAGLIACCIO".

    RispondiElimina
  9. E' sconcertante. Un paese allo sbando e noi come tanti coglioni a vedere sindaco e assessori ubriachi a danzare in piazza.

    RispondiElimina
  10. meglio danzare e non rubbare

    RispondiElimina
  11. Signor Amodeo parliamo di cose serie. Ecco i primi disaccordi, la nato vuole intervento militare gli Usa idem e la Russia fa pesare la sua posizione, potrebbe cominciare a profilarsi una serie di malumori e disaccordi tra potenze mondiali che potrebbe portare a una guerra apocalittica.

    RispondiElimina
  12. Ci vuole DECENZA,DECORO e RISPETTO per i ruoli che si ricoprono. Bisogna partire e capire questo!

    RispondiElimina
  13. CHI SONO ROMEO E GIULIETTA?

    RispondiElimina
  14. All'anonimo delle ore 17,57:

    HO QUALCHE FONDATO "DUBBIO".

    RispondiElimina
  15. sicuramente i due amministratori innamorati,almeno penso.

    RispondiElimina
  16. ER COMPAGNO SCOMPAGNO

    Un Gatto, che faceva er socialista
    solo a lo scopo d'arivà in un POSTO,
    se stava lavoranno* un pollo arosto
    ne la cucina d'un capitalista.

    Quanno da un finestrino su per aria
    s'affacciò un antro Gatto: - Amico mio,
    pensa - je disse - che ce so' pur'io
    ch'appartengo a la classe proletaria!

    Io che conosco bene l'idee tue
    so' certo che quer pollo che tu magni,
    se vengo giù, sarà diviso in due:
    mezzo a te, mezzo a me... Semo compagni!

    - No, no - rispose er Gatto senza core
    io nun divido gnente co' nessuno:
    fo er socialista quanno sto a diggiuno,
    ma quanno magno so' conservatore! (TRILUSSA)
    *)Mangiando con metodo

    RispondiElimina
  17. Chiacchiere chi li ha visto!!!!!! li portavono hai tavoli dei loro compari e commare. Poi vedere loro che ballavano mi veniva solo di piangere pensare che Oliveri un paese cosi bello nelle mani di persone incompetenti, incapaci solo fare festini festini .

    RispondiElimina
  18. quel Gatto somiglia tanto ad una assessora di mia conoscenza che in politica scopiazza certi principi di Pietro Ingrao. Ma non li sa mettere in pratica.

    RispondiElimina
  19. Bravo commentatore delle 10:51, è la verità!
    Condivido ,il pensiero dell'anonimo del 9 Marzo ore 12:25, ricordiamoci e ricordiamo a tutti che i BAMBINI E I RAGAZZI NON VANNO DELUSI!

    RispondiElimina
  20. «Qualsiasi linguaggio che offenda l'avversario è inaccettabile.»

    RispondiElimina
  21. Io per portare a casa un tozzo di pane mi spezzo la schiena 10 ore al giorno...purtroppo c'è chi invece percepisce uno stipendio mensile senza fare nulla...Questo significa RUBARE lo stipendio caro anonimo o anonima del 9 marzo delle ore 17:57. Sei hai una coscienza fatti un bel esame.

    RispondiElimina
  22. Ma quale cuscienza. A cuscienza l'avi u lupu. E chisti sunnu comu i lupa. Chiddu chi capitanu si manciunu.

    RispondiElimina
  23. Tra qualche giorno sapremo l'esito del T.A.R. sul ricorso di Bertino Nicolò. Chissà.... ne vedremo di belle.....

    RispondiElimina
  24. c'è chi rubba...c'è chi fa FALLIMENTI...C'è CHI non paga assegni..c'è chi non lavora...c'è chi fa progetti...c'è CHI FA L'UNO E L'ALTRO!!!!!!!!

    RispondiElimina
  25. Giusto commentatore delle 14:57,loro montano alle 8:45, smontano alle 13:00, montano 2 volte a settimana alle 15:00 sino alle 18:00 e pi iddi eni travagghiu'!!! sunnu puru stanchi..già,noi non capiamo quante energie sprecano, lavorano per il paese.
    Non è per giudicare, ma negli altri comuni ci sono gli amministratori, ma lavorano anche ognuno di loro ha un' OCCUPAZIONE che non dura solo 4 anni!

    RispondiElimina
  26. CARO ANONIMO DELLE 10:51, << PURU U SALI FACI VERMA >> E ANCORA NO CAPERU .

    RispondiElimina